Pausa pranzo: Mediterraneo è meglio

#alavoro/#cepiugustoastarebene

Pausa pranzo: Mediterraneo è meglio

Tra le tante diete iniziate e tradite nel via vai da casa all’ufficio, quella mediterranea resta la più adatta. Il ricettario, qualificato dall’Unesco come patrimonio culturale, include quello che appartiene alla tradizione gastronomica e naturale dell’Europa del sud. Le linee guida: consumo abbondante di olio extravergine di olive, frutta secca, frutta e verdura fresca di stagione, cereali raffinati o integrali; moderato il pesce, latticini e uova bianche; limitato di carni animali e vino.

I benefit? «La dieta mediterranea, per il suo basso contenuto di acidi grassi saturi, ricchezza di carboidrati e fibra e l’alto contenuto di acidi grassi monoinsaturi (derivati principalmente dall’olio extravergine d’oliva) gioca un ruolo nella prevenzione delle patologie cardiovascolari (stretta correlazione nella riduzione del colesterolo LDL e dei trigliceridi) ed anche di quelle oncologiche. Di qui l’impegno alla sua salvaguardia per portare la Dieta Mediterranea con forza sulle nostre tavole!».