l’Alimentazione e gli elementi più adatti allo sportivo che è in te

#cepiugustoastarebene/#nellosport

l’Alimentazione e gli elementi più adatti allo sportivo che è in te

Chi svolge attività fisica consuma più energie rispetto a chi conduce una vita sedentaria, cioè ha bisogno di una maggiore quantità di calorie. Come sappiamo, le calorie provengono dal cibo, ma non tutti gli alimenti sono ugualmente idonei per soddisfare le esigenze dello sportivo. Infatti, ciò non significa necessariamente che bisogna mangiare di più se si fa sport, ma di sicuro che bisogna mangiare bene! Quali sono, quindi, i nutrienti di cui ha bisogno un atleta? Riassumiamoli in un elenco:

Carboidrati complessi: sono macromolecole che per la loro struttura complessa vengono digerite e assorbite lentamente dall’organismo, dando però un’energia che dura diverse ore; proprio tale energia viene sfruttata per compiere l’attività fisica durante un allenamento. I cereali, la pasta e il pane ne sono le fonti principali.

Zuccheri semplici: danno energia immediatamente disponibile per il corpo, per questo sono utili nella fase di “recupero”, che segue l’allenamento. Si trovano nel miele, nel comune zucchero da cucina (saccarosio) e nella frutta (fruttosio), che è sicuramente la fonte da preferire perché nel contempo dà anche alte dosi di vitamine, sali minerali ed antiossidanti che gli altri alimenti non posseggono.

Proteine: servono allo sportivo per formare massa magra, ossia per l’aumento della struttura muscolare. Quando si pratica uno sport, infatti, i muscoli cambiano, aumentano di volume e si rafforzano in risposta agli sforzi previsti dall’allenamento. Gli alimenti più ricchi di proteine sono legumi, pesce, carne, latticini e uova, ma tra questi andrebbero preferiti quelli più magri, come pollo, bresaola, ricotta e yogurt, mentre per le uova non bisogna superare il limite di 2 a settimana.

Grassi: sono i nutrienti che danno maggiore energia (9 kcal per grammo), ma vengono utilizzati dall’organismo soprattutto per l’accumulo del tessuto adiposo. Anche lo sportivo, quindi, nonostante bruci molte calorie con l’allenamento, deve limitarne il consumo per non ingrassare, prediligendo i grassi insaturi (presenti negli oli, nelle noci e in vari semi), che proteggono i vasi sanguigni.

Vitamine e sali minerali: questi micronutrienti sono indispensabili per il corretto funzionamento di organi e apparati, soprattutto per chi pratica sport. Nello sportivo, infatti, con l’aumento del metabolismo aumentano anche le reazioni chimiche che utilizzano le vitamine, mentre la sudorazione provoca la perdita di una grande quantità di sali minerali e di acqua. Per questo è importante reintegrare tali sostanze con un’alimentazione corretta (frutta e verdura in abbondanza), ma anche con l’assunzione di bevande idrosaline, che si possono acquistare o anche realizzare in casa diluendo insieme acqua minerale e spremute di frutta, con l’aggiunta di zucchero.